Meno di un mese al Campionato Juniores

30 lug, 2015

Cari amici,

 

manca meno di un mese per un evento storico nella vita del kiteboarding nazionale il Campionato Juniores di categoria.

 

Attualmente la classe assegna i titoli per disciplina separata , freestyle, race ma mancava un evento esclusivamente dedicato ai giovani e per loro che racchiudesse lo spirito di una giovane disciplina in crescita e con obiettivi che si stanno consolidando ad altissimi livelli, primo tra tutti la partecipazione della disciplina alle Youth Olimpic Games di Buenos Aires 2018.

In questa ottica si è deciso di cominciare a ordinare e riordinare  il sistema di crescita del giovane atleta seguendo un filo logico e filosofico che da un lato permetta la selezione del giovane campione  ma da l’altro consenta ai giovani di non perdere il senso del gioco e dell’avventura che questa meravigliosa disciplina ha insita nel suo DNA.

E’ un impresa complessa perché nel sistema didattico generale del nostro mondo manca il concetto di “squadra” e di “gruppo” che invece bisogna  creare e strutturare.

Nel mondo velico , ma in tutte le discipline sportive in genere, c’è una scalata didattica che parte dall’inizio didattico  ai massimi vertici dell’agonismo sportivo. Nella vela esiste una classe dedicata ai più giovani che poi scelgono il loro progredire attraverso una serie di collegiali ed incontri dedicati al “cambio classe”

Nel kitesurf il primo approccio è con la tavola bidirezionale e con la TT Race noi cominceremo quest’anno, con una serie di prive per sviluppare nei ragazzi il senso della navigazione di flotta, dell’agonismo sano, del divertimento.Se ci fossero ragazzi pronti a concorrere con la tavola race sono i benvenuti , ma la flotta deve essere minimo di 5 atleti.

 

La competizione si basa su di un formati di tre prove:

Freestyle:

L’ebbrezza del primo salto controllato!!!! Il senso del controllo della potenza, la disciplina del coraggio e della sfida contro la gravità. Questa è la prima frontiera della didattica , assieme alla navigazione controllata di bolina ed alle transizioni, il passo che fa la differenza e segna la maturità dell’atleta.

Tre gruppi di livello che verranno valutati dai giudici, Figure agganciate, Figure sganciate non HP, Top level. I ragazzi verranno valutati dal salto di base, sino alle manovre più complesse che verranno dichiarate e spiegate.

Verrà valutato il valore intrinseco della figura, lo stile e la perfezione di esecuzione nelle tre fasi (stacco, esecuzione, atterraggio)

Il freestyle racchiude la valutazione del senso di controllo del mezzo, dell’aquilone e della tavola, la capacità di fare quello che si vuole dove lo si deve fare.

Sarà valutato con il sistema Best Trick.

 

Slalom:

Cominciamo a gareggiare in navigazione di gruppo!! Si  comincia a studiare il brivido della partenza a tempo, il passo, il gusto del percorso e della boa, l’ingaggio le prime regole di regata, Ma alla fine vince chi arriva primo!!!!Si concorre in batterie ad eliminazione con percorso downwind….

 

Long Distance:

La navigazione di grande gruppo, la resistenza, il passo , mantenere la concentrazione, la resistenza fisica,lo spettacolo di tante vele in aria tutte assieme,Riempiremo il Lago con la nostra festa!!

 

Da questo evento si comincerà a lavorare con gli atleti più promettenti oltre a quelli che verranno selezionati  e  proposti dalle zone per i primi collegiali dedicati in vista delle olimpiadi giovanili ……ed oltre!

 

E’ caldamente consigliata, al fine di razionalizzare spese e rimborsi la formazione di gruppi  con accompagnatori. per info non esitare a contattare la segreteria di classe.

 

 

 

 

Notizie