La Bella Gara!! Pozziteddu Maggio 2015 prima tappa Wave

24 mag, 2015

LA CLASSIFICA!

 

Puzziteddu Foglio1

 

 

 

 

 

maff

 

pis

 

Il circolo Reef di Pozziteddu è il teatro dell’eterna sfida tra chi i carboidrati li somministra in maniera divina (la Presidente Sabirna ed i suoi incredibili primi ) e chi in vece cerca di bruciarli in acqua surfando una giornata di onde incredibile.

 

Una vorticosa serie di telefonate a dato il via alla chiamata della gara, confidando in una robusta mareggiata di maestrale con onda.Dai templi del wave italiano sono partiti i migliori campioni che in una corsa forsennata hanno raggiunto lo spot di gara!!

 

Un particolare meritoai Sardi da Giordano partito da Oristano ed alla grintosa e giovanissima squadra Cagliaritana capitanata dal grintoso Calatri!

 

Lo spot ha accolto gli atleti con onde  tra  i 150 e 200 cm ed un bel vento! Dato il via alla gara un primo brivido, contrariamente ad ogni previsione il vento cala di colpo lasciando tutti basiti ma nello sprazzo di prima heat salta subito all’occhi la prima novità della competizione il giovane atleta Capuzzo, ottimo windsurfista AICW, che nonostante un fisico possente con aria leggera comincia a surfare inanellando una incredibile serie di onde! Alla terza heat appare l’atleta più simpatico ed estroso della gara Cecere in arte Frankino Riparatore ufficiale degli aquiloni Mazaresi che sfida Sciacca battendolo di misura con una prestazione di alto livello.In settima heat la gara si fa più avvilente con il vento che riprende forza ed un pirotecnico rodeo tra D’Ottavi, Puce e Coccoluto.Il primo espertissimo wave rider si confronta con l’atleta pugliese che proviene dal freestyle e con il campione nazionale in carica della disciplina, duello non facile vinto da D’ottavi per un pelo.In Ottava heat altro scontro complesso tra Giordano e Baiocchi vinto dal sardo.Undicesima heat fortunata per Pisu che contro il pur bravo Antonucci in netto vantaggio si esibisce in una meravigliosa sequenza di onde gestite con millimetrica precisione con seguente di tre quattro cut sempre precisi ed estremi!Si adiva all’incontro fratricida tra i due locals amici per la pelle Capuzzo vs Sorace, il secondo in netto svantaggio prova il colpo da campione e per un pelo non riesce nel prendere un tubo , sarebbe stata la prima volta in Italia, ci ha provato non ci è riuscito onore al campione!Frankino esce con tro un diabolico Puce in gran forma.In quindicesima heat altra sfida su cui vale la pena soffermarsi Baiocchi contro Ciliberto!I due campioni si sono misurati, studiati marcati, come se fossero in una regata di passo, le prime tre onde sono state di fatto un botta e risposta praticamente alla pari dove ad ogni curva l’avversario ripagava con pari intensità e precisione.Baiocchi precisissimo e tattico,rigoroso nell’esecuzione , Ciliberto più fluido e leggero.Al metà heat Baiocchi cerca la verticalità assoluta osa di più ma  Cilberto, molto regolare e controllato, guadagna un vantaggio di pochi decimi di punto e lo mantiene controllando l’avversario heat bellissima ed appassionante.Da questo momento le heat diventano palpitanti lo scontro tra Porcu ed il napoletano Maffezzoni è di altissimo livello con il secondo che sfoggia la sua incredibile preparazione, va avanti ma parliamo sempre di differenze minime.Giordano batte Coccoluto ma la progressione dell’atleta pontino spaventa!Si arriva ad un’altra heat spettacolare tra un espertissimo  Calatri e Capuzzo, vengono conteggiate cinque onde a testa con punteggi elevatissimi, Capuzzo fa però valere la sua esperienza di gara e conoscenza dello spot rischia chiude e batte l’atleta sardo in una delle heat più avvicenti sottolineata dal tifo degli appassionati sula spiaggia.Pisu si scontra con un coriaceo Maffezzoni con una heat perfetta ed impeccabile, il secondo perde la concentrazione ma merita l’onore della menzione.

Si arriva alle semifinali   Ciliberto con la rivelazione Capuzzo passa CIliberto in finale per un pelo ma …Capuzzo è una realtà!

Battaglia sarda e molto discussa  tra Pisu e Giordano , due stili differenti, il vento cala sorprendendo il più leggero Pisu che si trova in difficoltà con la nove le prime onde sono ovviamente “difficili”, a quel punto gli atleti fanno due scelte tattiche diverse, Pisu si mantiene al centro dello spot mentra Giordano si porta al largo sopravvento , è un momento tattico, ad un certo punto l’atleta di Capo Mannu indovina un’onda che fa la differenza, la gara wave è così a volte decide anche , oltre che la bravura anche la sorte!

 

Si conclude così una gara fantastica in uno spot incredibile con due primi ex aequo Ciliberto e Giordano e due terzi i giovanissimi Capuzzo e Pisu. Bravo tutti quelli che hanno creduto nella gara e l’hanno voluta portare avanti a tutti i i costi con la forza della volontà! Un sentito ringraziamento alla fantastica famiglia Capuzzo ed al Pres di settima Pipitone  deus ex machina federale!

 

 

11233179_953366791362060_8489677785454907927_n

 

Notizie