ISAF WORLD CUP!!!! (il futuro?)

18 nov, 2013

Le ultime decisioni in Oman hanno oramai consolidato la nostra disciplina come una delle specialità di punta dell’agonismo velico sul breve percorso.Siamo al giro di boa!

Lo sport velico è come l’atletica un universo di discipline e specialità, si va dalla velocità pura, alla regata di flotta su percorso per derive, alle regate di altura.

Isaf ha focalizzato un progetto spettacolare con un consistente budget dedicato alla vela agonistica su percorso breve e noi ci saremo con la specialità proposte dalla classe IKA.Uno sbocco professionale per gli atleti agonisti di alto livello che nel circuito troveranno una consistente spinta mediatica per acquisire ulteriori sponsor.

Una sorta di Formula Uno della vela con conseguente risonanza mediatica di alto livello, una grossa occasione non solo per gli atleti ma anche per l’eccellenza produttiva nazionale e giusto sfogo per i nostri ottimi designer , da anni ai vertici della roduzione mondiale del settore, e che tanto avevano creduto nel progetto Olimpico di Rio.

Noi lo scorso anno dopo Rio non ci siamo arresi!!! Con discrezione abbiamo portato avantio la forza della nostra passione ed il nostro desiderio di venire considerati un vero sport non solo un “gioco” da spiaggia e ci siamo riusciti.

Abbiamo trovato nel Presidente Croce una intelligenza sensibile ma sopratutto interessata alla novità del nostro mondo un interlocutore attento, un vero appassionato di  tutto lo sport!

Grazie di cuore!

Si discute in maniera oramai palese di una eventuale undicesima medaglia olimpica da assegnare esclusivamente al Kite. Questa è una decisione IOC e Isaf la appoggia.

I vertici di classe delle due top Class di tavole mondiali(Babini Ika Dalla Vedova Rsx) hanno presidenza italiana e con il Pres Dalla Vedova abbiamo immediatamente chiarito la voglia di stare insieme non di essere divisi!

 

Qual’è il nostro futuro?

Di sicuro in Italia dobbiamo fare i conti con gli effetti dirompenti della crisi che sta minando il reticolo sociale del paese in ogni sua sfaccettatura, le difficoltà del nostro sport sono nulla di fronte ai drammi titanici che ci circondano,però nel mondo del kitesurf l’Italia rappresenta una eccellenza produttiva e il nostro sport offre oppurtunità di lavoro in Italia ed all’estero ai nostri ragazzi, la Federazione da un titolo professionale valido e le regate sono un duro banco di prova per atleti ed attrezzature. Siamo ai vertici del mondo Kite! E dobbiamo continuare a esserci.

Come classe l’impegno fondamentale è quello di venire incontro alle esigenze di chi si vuol divertire in amicizia e con serenità, con particolare attenzione ai giovani!Ma si dovranno anche garantire manifestazioni di alto livello per gli atleti più esperti.

Il prossimo anno eventi per tutti i gusti e tutti i livelli di bravura.In un momento così difficile bisogna credere che esiste la voglia di andare avanti  e fare qualcosa insieme per stare insieme!!!!

http://www.federvela.it/news/le-principali-novit%C3%A0-dellisaf-annual-conference-2013

Notizie